Esplora contenuti correlati

Comunicato stampa – Incontri a Bella Farnia

13 Agosto 2018

Proseguono gli incontri con i cittadini. Il sindaco domenica mattina ha presenziato
a Sant’Andrea mentre il 19 agosto sarà a Bella Farnia. I consiglieri Riccardi e Iorio
attivi sul territorio per la risoluzione di alcune problematiche che insistono da tempo
Proseguono gli incontri con i cittadini e gli sportelli sui territori. Il sindaco Gervasi, tutti i sabato mattina, riceve previo appuntamento presso la Casa comunale mentre insieme a consiglieri e assessori presenzia ai “gazebo” che di volta in volta vengono allestiti nei borghi e frazioni della città, centro compreso. Ieri mattina, alla presenza del consigliere Sandro Dapit, ha incontrato la popolazione residente di Sant’Andrea mentre il prossimo 19 agosto, dalle ore 9 alle ore 11, sarà a Bella Farnia (davanti la chiesa) per accogliere le istanze dei residenti e concertare con loro possibili soluzioni.
A Sant’Andrea si è intervenuti per la messa in sicurezza della ciclabile. A Bella Farnia, invece, i consiglieri Riccardi e Iorio hanno avviato da circa sei mesi un dialogo propositivo con la popolazione, volto a scandagliare le problematiche della frazione e trovare possibili soluzioni, anche grazie ad un continuo contatto con i cittadini attraverso i gruppi di segnalazioni creati ad hoc. 
Tra i temi maggiormente sentiti e per i quali si stanno programmando degli interventi, c’è il problema dell’approvvigionamento dell’acqua, dovuto a pozzi malfunzionanti e in parte al circuito delle condutture disallineate che non garantisce il regolare flusso idrico a tutti gli immobili e abitazioni del consorzio. Dopo l’ultimo sopralluogo dei tecnici del Comune e dei consiglieri, avvenuto nei giorni scorsi, si sono concordati degli interventi che verranno programmati solamente dopo il periodo clou dell’estate. Questo per evitare, date le alte temperature del periodo e la stagione turistica in pieno fermento, che si debba interrompere in maniera continuata per qualche giorno il flusso e l’approvvigionamento idrico, causando disagi e problemi di igiene pubblica. Nel frattempo sono stati fatti interventi con le cisterne. 
Tra le situazioni da affrontare anche l’integrazione sociale della popolazione indiana con i residenti e la questione dei rifiuti e del loro abbandono selvaggio. In merito a questo, l’Amministrazione comunale ha allertato la Ditta Sangalli invitandola a un frequente monitoraggio del territorio e a una maggiore opera di raccolta. È da segnalare, infatti, il continuo abbandono di rifiuti da parte di residenti e visitatori, tale da originare quotidianamente richieste di intervento.
“Abbiamo da sempre considerato Sabaudia come un unicum, centro e periferie indistintamente, perché riteniamo che un territorio possa godere di ‘buona salute’ ed essere appetibile dal punto di vista turistico solamente se considerato come un insieme, un tutt’uno – commentano Riccardi e Iorio – Bella Farnia ha da sempre diverse criticità e problematiche che seppur note da tempo, non sono mai state risolte e probabilmente nemmeno affrontate in maniera adeguata. Non abbiamo la bacchetta magica ma stiamo ascoltando i residenti e con loro stiamo concertando, nel rispetto della normativa vigente, tutte le possibilità di intervento. Il discorso vale per Bella Farnia come per tutto il territorio di Sabaudia”.
Condividi: